Che cos’è il Reiki 靈氣 ?

Reiki è un termine giapponese composto da due ideogrammi:

Rei – energia divina, sacra, misteriosa.

Ki – energia dell’universo.

La definizione della parola giapponese “靈氣” (Reiki) potrebbe essere: una eterea, trascendente e sacra energia dell’universo, che sostiene tutte le forme di vita.

Reiki è molto conosciuto per i suoi trattamenti terapeutici tuttavia questa disciplina, nella tradizione orientale/originaria adottata in questa sede, si propone come via o percorso (Do) spirituale. Si tratta dunque di un insieme di pratiche e tecniche volte al raggiungimento della pace interiore; anche per questa ragione, la pratica di Reiki dovrebbe sempre essere affiancata dalla meditazione, che ci permetterà un miglior controllo della mente.

Spesso a noi insegnanti viene posta questa domanda: “Reiki è una religione?”, la risposta è chiaramente: “no”, tengo a ribadire quanto già espresso: si tratta di una disciplina spirituale per il raggiungimento dell’assoluta pace interiore che, attraverso l’utilizzo di una serie di tecniche, ci permette di lavorare su noi e sugli altri per il benessere psico-fisico e si adatta perfettamente a qualunque fede.

Il Maestro Usui ci ha lasciato 5 principi per aiutarci nel nostro cammino spirituale, qui di seguito li trovate riepilogati, durante il seminario di primo livello vengono spiegati e vi sarà trasmesso il significato che lui assegnava loro (tra parentesi trovate la pronuncia in Giapponese):

今日だけは (KYO DAKEWA) Solo oggi

    • 怒るな (IKARUNA) Non arrabbiarti
    • 心配すな (SHINPAI SUNA) Non preoccuparti
    • 感謝して (KANSHA SHITE) Con gratitudine
    • 業をはげめ (GYO WO HAGEME) Lavora diligentemente
    • 人に親切に (HITO NI SHINSETSU NI) Sii gentile con gli altri